Su un fondale fangoso di 87 metri giace un relitto fantastico,diviso in due e cosi un giorno rimanemmo letteralmente affascinati:

La poppa,dove svetta ancora intatto il cannoncino, era avvolta da un enorme banco da dentici.

Il mercantile inglese lungo 137 metri è affondato il 19 maggio del 1944 alle ore 17.55 da l' U-453, che dopo due giorni venne affondato a sua volta.

Finiva cosi la supremazia degli U-Boot tedeschi in mediterraneo.










 

 

E' una nave da carico il cui relitto giace a poca distanza da quella della Fort Missanabie.

Il 16 febbraio del 1943 alle 11.55 fu silurato e affondato dal sottomarino inglese Unrivalled davanti al porto di Roccella Jonica.













 

 

 

E' il relitto più bello del mediterraneo. Le stive della Valfiorita contengono un museo di automezzi militari quali camion,motociclette,autovetture.

Per tale ragione,pur non avendo nulla da invidiare,viene indicata come il Thistlegom del mediterraneo.





Il relitto giace ad una profondità che varia dai 50 a i 70 metri, pertanto le immersioni possono essere pianificate in aria e possono essere effettuate con miscela TRIMIX NORMOSSICA.





 

 

 

 

 


Un transatlantico si lusso, varato nel 1925 per conto del Lloyd Triestino.

Un transatlantico di lusso che faceva rotta per i porti di tutto il mondo.

Viminale non è soltanto il nome del ministero degli Interni ma anche il nome di una grande e bella nave perduta quella notte di luglio del 1943,al traverso di Pietre Nere (Palmi) a circa un miglio dalla costa,colpita da un siluro verso poppa a sinistra;affondò in soli 5 minuti, in un fondale sabbioso a 100 metri di profondita'.







 

 

 

 

Al largo di Punta Stilo a 70 metri di profondita' giace il relitto del sommergibile oceanico della Marina italiana, l'Ammiraglio Millo.

Il 14 marzo del 1942 mentre rientrava alla base di Taranto venne sorpreso in superficie dal sommergibile inglese Ultimatum,che lanciò quattro siluri due dei quali andarono a segno.

L'unita' affondò in pochi minuti trascinando con se 57 marinai.











 

 

 

 

 

 

 

In una piccola spiaggia di Saline J. in direzione della foce del fiume si trova la nave silurata da un sommergibile inglese durante la seconda guerra mondiale.

Era diretta in Africa dove avrebbe dovuto rifornire di viveri ,munizioni e ricambi per autovetture militari,il nostro contingente. Le munizioni hanno attirato l'attenzione della mafia locale che ne ha recuperato ingenti quantitativi. Parte di questo materiale esplosivo è finito nelle mani della mafia siciliana per portare a termine la strage di Capaci, dove venne assassinato Falcone e la sua scorta.

 

 

 










Sulle spiagge di Cannitello, difronte al pilone di Ganzirri a pochi metri di profondità si trova una cima che ci porta fino alla prua del Vapore (indispensabile in caso di corrente).

E' questo il nome che gli abitanti del posto gli hanno affibiato.

Lo scafo si presenta con la prua capovolta e diviso in due tronconi a seguito di una esplosione nella sala machine.

Una volta dentro, la sensazione è di trovarsi in una immensa grotta tappezzata di grosse spugne.